seguici su

facebook1-300x300 twitter youtube-icon

foto23

 

testi2.3

 

lottava23

news

SIENAOFF Centro di formazione, ricerca e produzione artistica

TeatrO2 e Aresteatro

in collaborazione il Comitato di quartiere di San Miniato

SIENAOFF

Centro di formazione, ricerca e produzione artistica

Laboratori di teatro, danza e scrittura per adulti e ragazzi

 

Centro Civico La meridiana, via Pietro Nenni 8/A (San Miniato)

Direzione artistica Mila Moretti e Francesco Burroni

Direzione organizzativa Elisabetta Casagli

 

SIENAOFF nasce con l’obbiettivo di creare a Siena, in particolare in una delle sue periferie più vive, un polo per la formazione e la ricerca artistica, seguendo vari percorsi che interagiscono tra loro: infatti, oltre alle discipline legate alle arti performative del teatro e della danza, saranno proposti anche laboratori di scrittura creativa, in collaborazione con il Laboratorio del sonetto.

I percorsi formativi sono stati ideati per essere frequentati da tutti: senza distinzione di sesso, età, titolo di studio o specifiche conoscenze, anche se è previsto un iter speciale per coloro che intendono avviarsi alla professione dell’attore.

I progetti sono in collaborazione con il Comitato di Quartiere di San Miniato.

Programma dei laboratori:

LABORATORI DI TEATRO E DANZA

(organizzati da TeatrO2 e Aresteatro)

LABORATORIO TEATRALE DI BASE

La finalitàdi questo laboratorio è favorire la formazione di un gruppo disponibile al lavoro teatrale: attraverso gli esercizi di improvvisazione si ricerca un’apertura individuale che conduca alla naturale formazione di un collettivo, sviluppando le singole peculiarità dei partecipanti di età diverse, provenienze geografiche distanti, motivazioni differenti e perfino con precedenti esperienze (danza, canto, fotografia, pittura, cinema).  

Spettacolo-Dimostrazione del lavoro fine corso.

Frequenza: giovedì dalle 19.00 alle 22.00, cadenza settimanale, inizio 9 ottobre

Costo: 70 euro al mese, 50 per studenti e disoccupati

Docente: Mila Moretti

LABORATORIO TEATRALE AVANZATO

In questo laboratorio che prosegue ilpercorso formativo,gli studenti affronteranno i testi di autori contemporanei e non, coniugando l’attualità con i testi classici. Affronteremo il teatro contemporaneo con le sue tecniche e la sua incessante ricerca che va ben oltre il testo. Questo secondo livello di preparazione, mira ad un teatro d’arte in cui la pedagogia del teatro diventa più importante del teatro stesso. Verrà potenziato il senso più altodell’attore attraverso tecniche di danza contemporanea, di dizione e di lettura espressiva.

Spettacolo/Dimostrazione del lavoro fine corso.

Frequenza: martedì dalle 19.30 alle 22.30, cadenza settimanale, inizio 7 ottobre

Costo: 70 euro al mese, 50 euro al mese per studenti e disoccupati

Docente: Karl Brochoire

 

 LABORATORIO TEATRALE IN FRANCESE

L’obiettivo di questo laboratorio è scoprire e approfondire la conoscenza linguistica e culturale francese, attraverso la pratica teatrale. Il corso ha il fine di sperimentare un diverso metodo formativo dell’attore: insegnare la pratica teatrale mediante il ricorso a una lingua straniera. Non conoscere la lingua non rappresenta alcun ostacolo: il laboratorio è rivolto ad attori professionisti e studenti di teatro che sono soprattutto curiosi di sperimentare i meccanismi della pratica scenica, grazie anche all’uso del francese, guidati in questo caso, da un attore madrelingua.

Spettacolo-Dimostrazione del lavoro fine corso.

Frequenza: mercoledì dalle 19.00 alle 21.30, cadenza una volta ogni 15 giorni (in alternanza con il Lab. Sul Match d’improvvisazione teatrale®, inizio 5 novembre.

Costo: 25 euro al mese

Docente: Karl Brochoire

 

  1. LABORATORIO TEATRALE PER RAGAZZI
    Lo scopo di questo laboratorio è esplorare attraverso il gioco l’universo psicofisico dei ragazzi, con particolare attenzione ai rapporti interpersonali che sono il fulcro di ogni azione teatrale.

Verrà messa in pratica l’improvvisazione in tutte le sue forme; realizzata la creazione di un testo teatrale su proposta degli allievi; sarà data una particolare attenzione allo sviluppo di tutti i talenti ancora da scoprire; si punterà a sviluppare le capacità vocali, il senso del movimento, la disciplina artistica, in altre parole, la bellezza del caos.

Spettacolo-Dimostrazione del lavoro fine corso.

Il laboratorio è rivolto ai ragazzi dai 7 ai 12 anni

Frequenza: martedì dalle 17.00 alle 19.00, cadenza settimanale, a partire dal 7 ottobre

Costo: 40 euro

Docente: Mila Moretti, Karl Brochoire

 

LABORATORIO DI “MATCH DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE®

Con questo laboratorio lavoreremo per sviluppare lo stimolo dei meccanismi creativi; ci eserciteremo secondo le strutture di base dell'improvvisazione teatrale; analizzeremo e metteremo in pratica gli stili teatrali, cinematografici, televisivi ecc. per l' improvvisazione; punteremo a realizzare una creazione collettiva; infine ci alleneremo  nella pratica della struttura del "Match di improvvisazione teatrale®" in italiano e anche in lingua francese con la collaborazione dell’ insegnante madrelingua Karl Brochoire. L’obbiettivo è quello di creare una “squadra di improvvisazione” senese per affrontare in altrettanti Match gli allievi delle scuole della altre città che fanno parte della Rete Nazionale del Match di improvvisazione®. Vedi elenco e altri dettagli su www.matchdimprovvisazioneteatrale.it.

Frequenza: mercoledì (in alternanza con teatro in francese) 19.30-22.00; cadenza una volta ogni 15 giorni a partire dal 12 novembre

Costo 25 euro al mese

Docente Francesco Burroni

 

LABORATORIO DI DANZA CONTEMPORANEA E IMPROVVISAZIONE

Esploreremo, danzando, come utilizzare a pieno la nostra fisicità e le nostre qualità cinestesiche. Sviluppando la consapevolezza del peso e del volume del corpo si può ritrovare quella connessione spontanea con la terra, il suolo che ci sostiene ed eleva. Il corso propone metodi per acuire la sensibilità nell’ascolto del proprio corpo, e di come questo si relazioni con quello altrui e con lo spazio che lo circonda; troveremo così un movimento più pulito e una chiarezza nell’ integrare e nel dissociare le varie parti del corpo. Parallelamente lavoreremo a fondo con il ritmo, partendo da quello vitale del proprio respiro e di conseguenza trovando come possiamo relazionarci con la musica, il suono che accompagna e dialoga con il movimento. Con lo scopo di approfondire i concetti di ‘presenza’ e di ‘composizione istantanea’ indagheremo anche su che cosa succede quando la danza viene posta davanti a un pubblico.

Frequenza: lunedì, mercoledì, 19.30-21.00, cadenza 2 giorni alla settimana, inizio 6 ottobre

Spettacolo-Dimostrazione del lavoro fine corso.

Costo: 70 euro al mese, 50 per studenti e disoccupati

Docente Marcella Cappelletti

 

LABORATORIO DI YOGA PER PERFORMERS

La tradizione yoga è una pratica consapevole e armoniosa che completa e arricchisce perfettamente l’attività del perfomer con un lavoro mirato, attraverso la sensibilizzazione, a creare uno spazio di ascolto e di presenza.

Il punto chiave di investigazione, per sostenere l’attività del performer, sarà la relazione tra il respiro e la postura e come questa si lega al tono e all’abbandono muscolare, generando efficienza nell’emissione vocale e sonora, presenza scenica, consapevolezza del proprio corpo sia in statica sia in dinamica.

Le lezioni sono aperte a tutti i livelli di esperienza.

Frequenza: Giovedì 10.30-12.00, cadenza settimanale, inizio 9 Ottobre

Costo: 25 euro al mese

Docente Marcella Cappelletti

 

LABORATORIO PROFESSIONALE PER LA FORMAZIONE DI UNA COMPAGNIA TEATRALE

Il laboratorio è rivolto a coloro che, avendo già un’esperienza di base, intendono approfondire professionalmente la tecnica dell’attore e del performer attraverso un percorso che comprende: training fisico-vocale; il teatrodanza e il physical theatre; le prove per la messinscena di uno spettacolo.

 L’obbiettivo è quello di formare una compagnia teatrale con la possibilità di sperimentare una prima concreta esperienza in campo professionale.

Il laboratorio, al quale si accede tramite selezione, si articola in tre incontri settimanali:

costo mensile per un totale di 12 incontri: 100 euro

TRAINING FISICO VOCALE*

Un incontro settimanale per tenere sveglio il corpo, la voce e la fantasia di artisti professionisti o in via di formazione. Il training vuole essere un momento periodico di allenamento, sperimentazione e ricerca sugli elementi di base dell’espressione artistica, partendo dal teatro fisico e dall’improvvisazione come metodi di esplorazione sia sul testo, sia sulla performance estemporanea.

Frequenza: Lunedì 10.00-12.30, cadenza settimanale, inizio 13 ottobre

Docenti Marcella Cappelletti e Francesco Burroni

*Aperto anche come laboratorio complementare solo per chi frequenta gli altri corsi di teatro, 10 euro a incontro

 

TEATRODANZA E PHYSICAL THEATRE  

Il percorso formativo vuole proporre un viaggio esplorativo nelle infinite possibilità che il lavoro sull’improvvisazione offre nel campo del teatro, della danza e della musica, avendo come riferimenti i vari metodi di ricerca nell’ambito del teatrodanza e della danza post-moderna in particolare: la “longform”, il progetto di “Teatrojazz®”; l’esperienza della scuola americana dell’Action theatre; il physical theatre; il Contact Improvisation.

Pur tenendo come base il linguaggio teatrale, l’improvvisatore diventa qui un “performer” che può spaziare e sconfinare di volta, in volta, nei territori del teatro, del canto, della musica, della poesia e della danza.

Frequenza: mercoledì 16.00-18.30, cadenza settimanale a partire dal mese di novembre inizio 5 novembre

Docenti Francesco Burroni e Marcella Cappelletti

 

 

LABORATORIO DI MESSINSCENA

Il lavoro dell'attore “calca la scena”: la costruzione dello spettacolo è uno dei momenti più complessi e più esaltanti di tutto il percorso di ricerca teatrale. L'improvvisazione è al servizio di un testo a memoria, di un testo messo in moto da tutti quei fattori fisici ed emozionali tradotti in una forma nuova capace di restituire al pubblico un'OPERA VIVA e pulsante. L'attore parteciperà interamente al progetto di messinscena, avvalendosi dei suoi molteplici talenti, artistici ed artigianali. Il processo di ricerca continua in presenza di pubblico, l'attore è padrone della scena, pur conservando  un po'  di  quel timore  che contraddistingue  la vita di tutti gli atti d'amore.

Frequenza: venerdì 19.00 – 22.00, cadenza settimanale a partire da novembre inizio 7 novembre

Docente Mila Moretti

 

LABORATORI DI SCRITTURA CREATIVA 

Organizzati da Aresteatro, Laboratorio del sonetto

Oltre agli incontri di formazione sono previsti incontri pubblici con poeti e scrittori.

I laboratori di scrittura creativa si affiancano all’attività teatrale come un complemento e un arricchimento nel campo dell’arte della comunicazione; anche questi laboratori come quelli teatrali, sono proposti con una divisione in specializzazioni che non prevedono inizialmente però nessuna competenza specifica, quindi mantengono l’apertura a una partecipazione ampia senza distinzione di età o di lingua madre.

L’iscrizione a ciascun corso di scrittura prevede la partecipazione a vari progetti collaterali: incontri con scrittori e poeti, eventi di lettura pubblica, pubblicazioni, partecipazione ai match di improvvisazione letteraria® (in esclusiva per l’Italia)

 

SONETTO IN VERNACOLO SENESE

Il laboratorio si svolge in collaborazione e presso la sede della Nobil Contrada del Bruco, via del Comune, 44

L’attività prevede la pratica di esercizi e giochi di mnemotecnica; l’insegnamento degli elementi base di metrica necessari quali l’endecasillabo, i vari tipi di rima, il ritmo, l’analisi delle principali strutture poetiche; fino ad arrivare allo studio della struttura specifica del sonetto, delle tematiche e dei vari tipi: sonetto ironico, celebrativo, d’occasione ecc. Trattandosi di sonetto vernacolare, si porrà una attenzione particolare all’ortografia del vernacolo senese. Si affronteranno anche letture, commenti e analisi di sonetti di autori senesi, italiani e stranieri. Per quanto riguarda gli eventi, saranno organizzati incontri con poeti, e improvvisazioni cantate in versi: ottava rima e “contrasti”, quartine, stornelli della tradizione popolare senese e toscana.

Frequenza: 6 incontri: ore 20.30-23.30 inizio 3 Novembre, poi 17 Novembre, 1 Dicembre 2014 – 6, 20 Aprile e 4 Maggio 2015.  

Costo: la partecipazione è gratuita grazie al contributo della Nobil Contrada del Bruco.

Docenti: Valentina Tinacci, Francesco Burroni

 

 

SCRITTURA PER IL TEATRO

La parola in Azione è il mantra che guiderà l'allievo nel percorso della creazione della scrittura drammaturgica o, dell'adattamento teatrale. La prima parte del lavoro sarà mirata al necessario allontanamento dalla scrittura letteraria o poetica, avvalendosi di un copione improvvisato a voce alta dai componenti del gruppo.

Le parole in azione si trasferiscono su carta attraverso un lento processo di distillazione e conquista del senso che l'allievo intende dare alla propria opera.  Attraverso un particolare procedimento infatti, la memoria di una scena già vista improvvisare da un compagno monologante, oppure un dialogo che lo scrittore di teatro “ruba”, rappresenteranno un prezioso materiale grezzo di partenza pronto a diventare scrittura teatrale.

Frequenza: martedì, orario 19.30-22.30, cadenza una volta ogni 15 giorni, 6 incontri, inizio 13 gennaio

Costo: 25 euro al mese

Docente Mila Moretti


SCRITTURA NARRATIVA

La narrativa opera attraverso i sensi, e uno dei motivi per cui, secondo me, scrivere racconti risulta così arduo è che si tende a dimenticare quanto tempo e pazienza ci vogliono per convincere attraverso i sensi. (Flannery O'Connor)

Percorso di avviamento alla scrittura narrativa, attraverso brevi incursioni che si concentrano su: attenzione al mondo percettivo e sensoriale e utilizzazione di questo nella scrittura; costruzione di personaggi, ambientazioni, dialoghi e prospettive credibili attraverso l'uso del dettaglio; affinamento stilistico e prima messa a punto di toni e registri personali ed efficaci.

Gli incontri sono centrati su esercizi di scrittura guidata, reinvenzione e riscrittura, a cui segue il necessario spazio di analisi e discussione. 

Al percorso possono essere affiancati incontri di approfondimento su argomenti specifici.

Frequenza: lunedì, orario 19.30-22.30, cadenza una volta ogni 15 giorni, 6 incontri della durata di 3 ore ciascuno, inizio 12 gennaio

Costo: 25 euro al mese

Docente Valentina Tinacci


SCRITTURA CREATIVA PER RAGAZZI

Laboratorio di scrittura creativa per appassionare i ragazzi alla scrittura, alla lettura narrativa e alla poesia, con un approccio immediato, giocoso e di gruppo. Il corso è suddiviso in gruppi di lavoro distinti per età: ciclo elementari e medie inferiori. Negli incontri si affronteranno esercizi di riscrittura, di reinvenzione di un testo, di elaborazioni di gruppo, lasciando lo spazio alla lettura e confronto dei propri elaborati.

Frequenza: giovedì, 16.00-18.00; dalle 18.00- 20.00, cadenza una volta ogni 15 giorni 6 incontri inizio 6 novembre

Costo: 25 euro al mese, totale 6 lezioni

Docente Elisabetta Casagli

 

TESTI E MUSICHE PER CANZONI

Attraverso la canzone, da sempre, l'uomo amplifica le proprie emozioni qualunque esse siano: canta l'amore e l'odio, la vita e la morte, il disagio del singolo e quello di un popolo, la guerra, la vittoria e la sconfitta. Ognuno di noi ha una canzone a cui affida una parte di sé, come fosse una sorta di protesi che è marchio di fabbrica della nostra specie. A una canzone spesso affidiamo la custodia di un ricordo oppure in essa riponiamo un'ambizione futura, quasi un manifesto d'intenti. 

Ma cosa è esattamente una canzone? Quale è la sua storia? Come nasce? Il corso, tenuto da Francesco Oliveto (Musica) e Luigi Oliveto (Testi), intende fornire le basi per la composizione di canzoni, sia nella parte letteraria, sia musicale. Anche chi fosse estraneo o principiante rispetto a questo tipo di esperienza creativa, potrà facilmente apprendere le tecniche per scrivere versi e le strutture musicali che generano una canzone.

Frequenza: lunedì, orario: 19-22, cadenza una volta ogni 15 giorni, a partire dal 20 ottobre

Costo: 25 euro per 6 lezioni: 20 ottobre – 10 e 24 novembre, 8 dicembre, 9gennaio, 2 febbraio alternate con la scrittura narrativa e il sonetto.

Costo: 25 euro per 6 lezioni

Docenti: Luigi Oliveto e Francesco Oliveto

 

CURRICULA DOCENTI

 

FRANCESCO BURRONI

Nato a Siena nel 1952. Si laurea in Lettere nel 1980 all’ Università di Siena con una tesi sui canti popolari senesi da osteria. Segue i corsi di oboe e canto lirico alla scuola comunale “R. Franci” di Siena. Lavora nel teatro a partire dai primi anni 70. Nell’ 88 importa e diffonde in Italia la formazione e la pratica del “Match di improvvisazione teatrale®" e partecipa a tournées in varie parti del mondo. Nel 1998 è capitano della nazionale italiana che vince a Lille il campionato del mondo di improvvisazione teatrale. Lavora come attore in vari spettacoli su base di improvvisazione e di teatro di narrazione e come cantante e musicista ripropone il repertorio classico popolare toscano e la contaminazione tra canto popolare, poesia e musica jazz. Nel 1985 inizia l’attività di formatore particolarmente centrata sull’improvvisazione teatrale tenendo corsi in varie città italiane e dando vita a metà anni 90 alla scuola di improvvisazione dello ZELIG di Milano. Ha al suo attivo numerosi film e trasmissioni televisive con registi come Bellocchio, Vanzina, Virzì ecc.. Dal 2007 dirige a Siena il Laboratorio del sonetto. Dal 2008 al 2012 tiene una rubrica settimanale di satira politica in versi sul settimanale LEFT. Oltre a volumi di sonetti e filastrocche in vernacolo toscano ha pubblicato: “Match di improvvisazione teatrale: la storia, le regole, le strategie, gli esercizi dello spettacolo più rappresentato al mondo” - “Improvvisare e scrivere in rima” per la Dino Audino Editore e recentemente “La città è una donna, poesie in terra di Siena” (Betti editrice).

www.francescoburroni.it

 

MILA MORETTI                                                                                                        

Nasce a Roma nel 1953, vive e lavora a Siena dal 1986. Diplomata alla scuola superiore per interpreti di Bologna e traduttrice simultanea per lo svedese, l’inglese e il francese, ha lavorato nei primi anni 80 presso la Cineteca Comunale ed il Cinema Lumière di Bologna. Ha tradotto a Modena per l’Ufficio Cinema, la rassegna di cinema svedese “Luci d’inverno”. Traduce e adatta quattro testi teatrali: “Un habit pour l’hiver” di Claude Rich, “Le rose di Fred Taylor” di Arne Tornqvist, “Medea” di Mia Tornqvist e “Orchestra” di Jean Anouhil. Nel 1987 consegue il Diploma presso Laboratorio 9 di Firenze diretto da Barbara Nativi, e Francesco Burroni. Completa la sua formazione con Sergio Aguirre, Avon Stuart, Marco Solari, Lorenzo Minnelli, Pamela Villoresi, Pierre Laplace, Michel Lopez, Sylvie Potvin, Jerzy Stuhr e Silvia VladimivsKy; nel 1992 fonda insieme a Francesco Burroni e ad altri attori la Lega Italiana Improvvisazione Teatrale. Nel 1993 interpreta il monologo “Medea” per la regia di Sergio Aguirre. Esordisce nella regia con lo spettacolo grafico-teatrale “La forza di Willy”, Compagnia Mano d’Opera con Alessandro Valenti. Lo spettacolo debutta nella rassegna “Siena ridens”, con repliche in molte città fra le quali Bologna, Rimini, Verona, Roma. Nel 1994 recita nello spettacolo “Al Ristorante” per la regia di Michele Bertelli (Compagnia Il Serraglio). Nel 1995 fonda e dirige con Martino Convertino il Laboratorio permanenteTeatrO2. Dopo svariati progetti sui maggiori drammaturghi del Novecento, inizia un percorso sperimentale, partendo dallo studio del “Sogno” di Strindberg, facendo della struttura dell'opera del drammaturgo svedese la chiave di volta per l'inizio della ricerca sui meccanismi del lavoro onirico improvvisato.

Usando nel 2003 “Questa notte mi ha aperto gli occhi”, dall’opera completa di Jonathan Coe crea primo studio sperimentale sul sogno in quanto improvvisazione totale di montaggio collettivo. Mette a punto un sistema di interazione improvvisata di tutte le maestranze (luci, fonica, scenografia) che agiscono creando lo spazio degli attori mentre l'azione si svolge, comincia a lavorare su quello che diventerà il modus operandi per il suo Dreamjob. Nel 2007 è attrice in “Una Specie di Alaska” di H.Pinter, per la regia di Nino Campisi. Nel 2008 è attrice in” Fando e Lis”, di F.Arrabal, compagnia Media Aetas Napoli, regia Mario Brancaccio. Nel 2009 è attrice in “Carta de Amor” prodotto da “L'albero Teatro Canzone”, testo di Fernando Arrabal, regia di Giuseppe Roselli.

Scrive il suo primo testo teatrale: “Sigfrido”, sull'opera di Sabina Spielrein, interpretato dall'attrice Barbara Mazzi, ne firma anche la regia. Nel 2010 dirige "Per una sana e robusta Costituzione", in scena al Teatro dei Rozzi di Siena. Coordina e dirige la manifestazione promossa dal comune di Siena "Il cielo sopra Calvino". Nel 2010 riceve, magno cum gaudio, in regalo dall'autore Fernando Arrabal un testo scritto per lei: “Sotto le stelle niente muore”, regia Sergio Aguirre. Lo spettacolo è al secondo anno di programmazione nei teatri italiani. Nel 2014 La Casa Editrice letueparole.it pubblica il secondo testo scritto da Mila Moretti: “Antigone in Agone”.

 

KARL BROCHOIRE

Nato a La-Roche-sur-Yon (Francia) il 12 Novembre 1981.

Attore, insegnante e regista, vive a Siena dal 2009. Inizia la sua formazione teatrale presso il “conservatoire d'art drammatique” di Nantes (Francia) dal 1998 al 2001. Sarà allora attivo in vari progetti, spettacoli e corto-metraggi nella regione dei Pays de la Loire.

In parallelo all'attività teatrale, ha studiato Storia dell'Arte presso l'università di Nantes specializzandosi nell'arte dell'Ottocento. Si è diplomato conseguendo una laurea specialistica nel 2006.

Attualmente collabora nell'associazione Culturale TeatrO2, nella quale insegna dal 2009.  Nel 2011 ha dato vita a un laboratorio di teatro attraverso la cultura e la lingua francese. Oltre all'insegnamento, si è dedicato anche alla regia teatrale.

 

MARCELLA CAPPELLETTI

Danzatrice, coreografa e insegnante. Laureata con un BA in danza contemporanea con specializzazione in teatro-Danza Indiano, presso London Contemporary dance School- The place, Londra. Inizia il suo percorso formativo nella danza nel 1993 con lo studio del Bharata Natyam, tecnica classica di teatro-danza indiano. Nel 2002 laureanda in danza contemporanea alla Columbia College Chicago (USA) si immerge in pieno nella scena postmoderna americana ed in particolare studiando Contact Improvisation, Composizione Istantanea e Action Theatre. A Chicago e nel Minnesota si esibisce come performer solista e in partiture di gruppo in Jam seguendo il collettivo GLACIER. Approfondisce lo studio della danza con pratiche di Yoga, Anatomia esperienziale, Body Mind Centering e Feldenkrais. Nel 2004 si sposta a Londra (UK), si esibisce con il gruppo di Composizione Istantanea guidata da Rick Nodine, Jovair Longo e il musicista Jamie McCarthy. Nel 2006 viene commissionata per la sua coreografia ‘Brisk Bright But Broken’, insieme a Yamuna Devi, per esibirsi al Royal festival hall (Londra) come nuova esponente della danza contemporanea indiana nel UK. Come coreografa collabora e danza con artisti internazionali sviluppando un lavoro di condivisione artistica e culturale. I suoi progetti sono andati in scena in teatri come il Royal Festival Hall (Londra), The Place (Londra), Laban (Londra), Teatro de la Danza (Mexico City). Come insegnante inoltre integra al suo lavoro sul movimento, un percorso personale di studio e pratica dello Yoga e della meditazione Vipassana, in particolare del metodo Sadhana Yoga di Carlos Fiel. Dal 2011 a Siena collabora con le compagnie aresTeatro di Francesco Burroni e teatrO2 di Mila Moretti, in particolare sviluppando insieme a Francesco Burroni il Teatrojazz, un progetto di formazione e di ricerca sulle interazioni tra i vari linguaggi artistici che utilizzano l’improvvisazione dal vivo come strumento base del loro codice espressivo.

 

VALENTINA TINACCI

Nata a Siena nel 1971. Laureata in letteratura italiana moderna e contemporanea, con Romano Luperini. Ha insegnato per un anno italiano all’Università di Edimburgo, e poi è tornata in Italia a fare un dottorato all'Università di Perugia. Nel frattempo ha cominciato a lavorare a manuali e multimedia per le scuole superiori e si è abilitata all’insegnamento. L’interesse per la didattica della letteratura l'ha portata ad approfondire l'esperienza della scrittura creativa come mezzo (potente) per affinare i propri strumenti espressivi e per avere un rapporto più attivo e coinvolgente con l’esperienza della lettura. È nato così “L’arte di scrivere”: il primo master universitario italiano interamente dedicato alla scrittura creativa, progettato e realizzato con l’aiuto di un gruppo di giovani studiosi e docenti universitari senesi dal 2004 al 2010 (anche sotto forma di Summer school). Nel master è stata responsabile dei laboratori di scrittura, che hanno portato alla maturazione e messa a punto di diverse opere in seguito pubblicate. Dal 2001 ad oggi ha pubblicato manuali, multimedia, saggi e volumi di argomento letterario. Con la plaquette Venti lucenti unghie, scritta a quattro mani con Monica Matticoli, ha vinto il premio d'if 2009. Ha collaborato a diverse riviste e tenuto workshop, corsi di formazione, laboratori e seminari incentrati sulla scrittura creativa e sulla scrittura professionale, per l'Università di Siena e per varie, scuole, comuni e altre istituzioni. Adesso, dopo una breve esperienza scolastica, lavora come tecnico all’Università di Siena, dove si occupa di comunicazione. Nonostante due bambini piccoli, un cane, una gatta e un compagno, continua ad appassionarsi alla scrittura e alla letteratura. Di notte.

 

FRANCESCO OLIVETO

Ha frequentato, presso l’Istituto di Alta Formazione Musicale “Rinaldo Franci” di Siena, i corsi di composizione sotto la guida del Maestro Antonio Anichini. Ha proseguito gli studi di composizione tradizionale con il Maestro Francesco Rizzi e i corsi di composizione sperimentale con il Maestro Claudio Boncompagni presso il Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze. Da circa venti anni s’interessa d’informatica applicata alla musica, interesse che lo ha portato ad insegnare tale materia presso scuole di musica, licei e conservatori. Ha conseguito a Roma, con il massimo dei voti, il diploma per docenti Steinberg (Steinberg realizza importanti softwares musicali quali Cubase e Nuendo). Ha collaborato con il Centro d’Arte Contemporanea “Palazzo delle Papesse” di Siena contribuendo alla realizzazione audio di opere per artisti di fama internazionale. Ha lavorato come docente collaboratore per la facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Siena e per la stessa facoltà ha tenuto seminari d’informatica musicale. Ha composto numerose musiche per docu-film, dvd didattici e spettacoli teatrali prodotti da enti e istituzioni nazionali.

 

LUIGI OLIVETO

(Siena, 1947) scrive (a mano e in unica copia) il suo primo libro all’età di 9 anni. Intitolato Storia vera di un gatto finto, lo pubblica lasciandolo ‘distrattamente’ sulla consolle dell’ingresso di casa accanto all’orribile statuina Capodimonte che lo aveva ispirato. E’ un trionfo di pubblico e di critica. Alla presentazione interviene tutto il casamento (all’epoca la parola ‘condominio’ era estranea al milieu di un rione popolare senese). Il successo può dare alla testa. E quell’esordio segna in maniera indelebile l’esistenza dell’autore. Che nell’arco di oltre mezzo secolo, altro non farà se non scrivere: come giornalista, addetto stampa, gosthwriter, poeta, saggista, cantautore. La sua (varia) bibliografia registra, ad oggi, una ventina di titoli. Può vantare l’apprezzamento critico di Giorgio Bàrberi Squarotti, Franco Fortini, Mario Luzi, Valerio Magrelli, Ferruccio Masini, Gianni Scalia. Tra i libri pubblicati recentemente: Giosuè Carducci. Una vita da poeta (2011), Giovanni Pascoli. Il poeta delle cose (2012), Siena. Andante con… mito (2013), Il giornale della domenica. Scritti brevi su libri, passioni e altre inezie (2013). Nel 2006 riceve la menzione speciale al Premio giornalistico “Paolo Frajese”. E’ attualmente direttore responsabile del portale sienalibri.it. Precoce e tenace divoratore di pagine letterarie, legge Shakespeare in età adolescenziale. Ne capisce forse la metà, ma gli è sufficiente a intuire che, ormai, tutto era già stato scritto (e a quali livelli!). Da ciò il senso di colpa (di autocommiserazione) che lo tormenta per avere disatteso in pensieri, parole, opere e omissioni quella splendida premonizione.

 

ELISABETTA CASAGLI

Nata in Aprile 1962, in provincia. Ha compiuto studi scientifici che coerentemente l’hanno fatta approdare alla facoltà di Lettere con indirizzo linguistico e filologico romanzo, allieva del Professore Maurizio Perugi, con lui ha studiato poesia in lingua d’oc. Comincia un’esperienza lavorativa  vincendo un concorso per un progetto linguistico, consistente nella stesura di vocabolari concernenti linguaggi specializzati, uscendone con la qualifica di Account, che ha messo a proprio servizio diventando libera professionista nell’ambito della rappresentanza di abbigliamento da bambino; lavoro che le ha dato una profonda esperienza di vita per quanto concerne la comunicazione linguistica, l’improvvisazione teatrale, l’organizzazione del lavoro,  senonché  una forte consapevolezza commerciale. Dal 1990 è iscritta alla Scuola Archeosofica, centro di studi attivo al livello nazionale e internazionale che ha una sua sede nella città di Siena dal 1985. In questa Scuola ha affrontato studi e attività pubbliche,  collaborando all’organizzazione di eventi quali mostre, concerti, conferenze, corsi , stage e work shop su tematiche varie: storiche, filosofiche, artistiche, scientifiche e letterarie… Nel 2007 prende l’iniziativa di approfondire presso i centri di Archeosofia lo studio della Poesia e organizza un primo Stage di poesia presso la Libreria “Kalos” di Palermo; in seguito realizza Corsi, stage e work shop di poesia presso le sedi delle Associazioni Archeosofiche delle città di Pistoia, Arezzo, Firenze e Siena. Da questa attività nasce l’esigenza conoscere più approfonditamente la Scrittura e, con l’ Iscrizione al corso di Scrittura Creativa organizzato da “Arsnova Accademia per le arti e le scienze digitali” presso il Palazzo delle Papesse sede del Museo di Arte Moderna nella città di Siena, conosce l’insegnante Valentina Tinacci che (in)seguirà negli anni partecipando, con passione, alle sue proposte di insegnamento come il Laboratorio di poesia e scrittura creativa presso la Contrada del Bruco della città di Siena, dove fa la felice conoscenza anche dell’ Attore-Autore Francesco Burroni. Con loro e grazie alla formazione ricevuta da loro, nascerà la collaborazione nell’ ambito dell’organizzazione e dell’insegnamento per quanto riguarda il centro di formazione, ricerca e produzione artistica SIENAOFF.

 

twitter : sienaoff

www.aresteatro.it

www.teatro2.org 

Info:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   339.7967452 – 338.5308293 (teatro)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 3932842278 (danza, yoga)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 340.6890215 (scrittura creativa)

 

SEDE DEI LABORATORI

I laboratori si svolgeranno presso il Centro Civico La meridiana

Via Pietro Nenni 8/A (San Miniato, Siena) BUS 10 e 17

Gli incontri didattici e gli incontri pubblici con gli autori si svolgeranno presso la sede della Nobil Contrada del Bruco, via del Comune 44, Siena.

 
 

ARTE NELL'ORTO 2014 - Orto de' Pecci Siena

20 giugno / 12 settembre

Poesia, musica e buona cucina al fresco dell’ORTO DE’ PECCI

Francesco Burroni ha invitato nello spazio incantato dell'Orto de' Pecci, un piccolo paradiso verde a due passi da piazza
del Campo, i suoi principali collaboratori artistici per offrire una panoramica a 360° sulle sue attività che spaziano dal
teatro, alla musica e alla poesia. Fil rouge della settima edizione di ARTENELLORTO è la ricerca sulla tradizione popolare
senese e toscana che si incontra via con i vari linguaggi delle immagini, della musica jazz e del canto popolare di tradizione orale. La rassegna si chiude poi con una novità assoluta: Francesco Burroni, direttore artistico da ormai 25 anni della Rete Nazionale del Match di improvvisazione teatrale®, propone in anteprima assoluta un nuovo format che coinvolgerà gli allievi scrittori del Laboratorio del sonetto: il Match di improvvisazione letteraria®, gara di scrittura veloce a squadre su temi dati del pubblico.
 

70 anni fa... la Liberazione di Siena

Mercoledì 19 marzo, ore 21,30 alle Stanze della Memoria, via Malavolti 9 a Siena,

è previsto il secondo appuntamento del Teatro della Memoria iniziato il 5 marzo con il primo spettacolo della rassegna di teatro civile dedicato alla figura di Aldo Moro.

Il secondo appuntamento sarà una conferenza spettacolo “70 anni fa… la Liberazione di Siena”: in scena si alterneranno Sandro Orlandini e Fabio Masotti, con le loro relazioni storiche e Francesco Burroni con la messa in scena di memorie edite/inedite e frammenti di immagini di quei giorni di inizio estate del 1944. La formula della conferenza spettacolo darà modo di conoscere, ricordare, scoprire e riscoprire, adatta a giovani e meno giovani e permetterà, chissà, anche qualche fuori programma.

E’ consigliata la prenotazione.

 

 

 

 

A Siena gran finale per il “Teatro della Memoria”

 

L'8 febbraio in scena “Santi e briganti. Canzoni, ballate, stornelli e memorie della terra di Maremma”

 

home a001